giovedì 11 giugno 2015

Doraetos alla Festa del Fumetto di Pomigliano d'Arco



Carissimi, do comunicazione che Sabato 13 Giugno dalle ore 10 circa sino alle 14 sarò presente alla Festa del Fumetto di Pomigliano d'Arco, presso lo stand della Scuola Italiana di Comix di Napoli.

Sarò disponibile per visionare lavori, scambiare quattro chiacchiere, fare dediche e disegni, etc, etc

Inoltre, in anteprima esclusiva (uao, detta così suona un po' troppo fico però XD), saranno in mostra due materiali dell'opera a cui sto lavorando: una tavola di fumetto e il character design della protagonista (cercate i lavori più japstyle che ci sia...quello sono io! XD)

Maggiori informazioni verranno rilasciate online durante il mese di Luglio mentre la pubblicazione, almeno sul mio blog, è prevista per Settembre.

Detto ciò, mi raccomando, vi aspetto lì! :)

lunedì 8 giugno 2015

6 cose (quasi) belle di Dragon Ball GT



Il 5 Luglio 2015 in Giappone verrà trasmesso il primo episodio di Dragon Ball Super, la nuova serie animata di Dragon Ball.

Però prima di focalizzare completamente la nostra attenzione su DBS, vorrei proporre a voi lettori una riflessione circa l’ultima serie animata prodotta legata a DB, cioè Dragon Ball GT.

Non scriverò un articolo su quanto sia stato brutto DBGT (poiché son tutte cose note) ma piuttosto vorrei evidenziare come questa serie avesse comunque diverse idee di base di buona qualità, ma parecchio mal sviluppate.




1) Il Galaxy Touring, ovvero il Viaggio Galattico

La prima parte di Dragon Ball GT si apriva proponendo al pubblico due idee estremamente interessanti: il recupero delle sfere del drago dalle stelle nere in giro per le quattro galassie e il viaggio intergalattico legato al loro recupero.


Il concetto dell’esistenza di altre sfere del drago dai poteri oscuri era sulla carta piuttosto valido, ma la ripercussione derivante dal proprio utilizzo, cioè la distruzione della Terra, era alquanto immotivata e soprattutto scontata: la Terra in Dragon Ball era già stata minacciata sin troppe volte e addirittura nella saga di Majinbu era stata anche completamente distrutta, e ciò non poteva rappresentare un vero mordente per lo spettatore.

Io credo che la loro ideazione sia stato solo un espediente narrativo per portare i protagonisti in giro per l’universo, che non era mai stato approfondito nel fumetto.

E fu questo elemento che catturò subito la mia attenzione, ma, ahimé, fu sviluppato davvero malissimo: fantasia mediocre nel creare alieni e pianeti, soluzioni narrative banali ed estremamente scontate e pure diversi tagli legati al viaggio e all'esplorazione verso la parte in cui Baby arriva sulla Terra. In poche parole, “arriva Baby sulla Terra? Tagliamo via il Tour Galattico e torniamo a far vedere semplici mazzate”…

2) La vendetta degli Tsufuru

Anche questo elemento non era mai stato approfondito nel fumetto, ma solo lievemente ripreso in OAV non canonico (e che quindi non è da considerare). 

L’idea del mutante tsufuru che desiderava vendicarsi è valida e aveva un suo perché, e validi erano anche i poteri di possessione parassitaria di cui era capace Baby ma, ancora una volta, il tutto era stato sviluppato piuttosto male: innanzitutto Baby altro non è che una versione modificata di Cell; in secondo luogo, lo scontro fra Goku e lo scimmione dorato, altro non è che la riproposizione dello scontro fra lui e Vegeta-scimmione (anche se è vero che quest’ultimo era durato troppo poco ed era a senso unico) e poi, soprattutto, la risoluzione finale è estremamente banale: lo tsufuru, fino alla fine, non riesce a rendersi conto che se la stava prendendo con dei saiyan che di fatto…non gli avevano fatto nulla.

Insomma, sarebbe un po’ come dire “visto che i nazisti uccisero tantissimi ebrei, prendiamocela con i tedeschi di oggi…”. Invece di essere distrutto da una semplice Kamehameha, trovo che, ad esempio, sarebbe stato più interessate se lo tsufuru si fosse "convertito" dalla parte dei protagonisti.

Baby: << Son Goku, butta la pasta!!! >> (XD)


3) Goku bambino

Alla fine di Dragon Ball Z, Goku era diventato ormai troppo forte e dopo cinque anni di allenamento con la reincarnazione del suo ultimo avversario, cioè Ub, era logico pensare che lo fosse diventato ancora di più. 

L’unica soluzione per non rendere scialba la storia era quello di indebolirlo, facendolo tornare piccolo, e fargli perdere poteri. A qualcuno non è piaciuto tutto ciò, ma io sono di una idea diversa, perché il carattere scanzonato di Goku aggiunto al fatto che era diventato bambino ben si accostavano con la tematica dell’avventura galattica.

Apro una parentesi circa Ub: ma non sarebbe stato meglio se l’avessero aggiunto al terzetto dei protagonisti? Insomma, era un personaggio dal buon potenziale…




4) La navetta

Progettata direttamente da Akira Toriyama, la nave spaziale di Goku, Trunks e Pan era davvero geniale nel design: una sorta di polipo meccanico! Mai vista una cosa del genere: due pollici per essa!

Ecco il mio prossimo regalo di compleanno! *___*


5) Il Super Saiyan 4

La nuova trasformazione si basava su due caratteristiche estremamente interessanti: innanzitutto la modalità di trasformazione e in secondo luogo l’apparenza fisica.

Parlando del primo aspetto, ecco una trasformazione che per essere effettuata va al di là del semplice arrabbiarsi (SSJ) o dell’allenamento (SSJ3): l’ottenimento dello status del super saiyan 4 si ottiene grazie al controllo razionale della parte più istintiva e bellicosa dei saiyan, cioè la trasformazione in Grande Scimmia (Ozaru).

E il fatto che fosse necessario avere la coda è stato, da parte degli sceneggiatori, una bella trovata, poiché questa rappresenta sì il punto debole di un saiyan, ma se gestita nel modo corretto è anche la fonte del suo potere più grande.

E proprio per via di ciò, non a caso il super saiyan quattro (che io consideravo fra l’altro “il vero super saiyan della leggenda”) ha fattezze selvagge: capigliatura nera selvaggia, peluria su tutto il corpo e presenza della coda.

Peccato però che, ancora una volta, tutto abbia preso un percorso assai discutibile: lasciando perdere il discorso vestiti che spuntano dal nulla, mi son sempre chiesto perché hanno dato ai peli quella tonalità magenta (di cattivo gusto) invece di un bel rosso fuoco?

Il super saiyan quattro disegnato dal maestro Toriyama.


6) I draghi malvagi

Succede qualcosa se si usano troppo le sfere del drago? Gli ideatori di Dragon Ball GT si fecero una giusta domanda e da lì concepirono quella che sulla carta era un ottima trovata: quando si usano le sfere del drago, si genera energia negativa, che accumulandosi può portare alla generazione di draghi distruttivi. 

Personalmente l’ho sempre vista come una forma di tutela ideata dai primissimi creatori delle sfere del drago (e la cui conoscenza è andata poi perduta nel tempo), contro coloro che le utilizzassero troppo, specie se per fini spregiudicati: nasceva un drago potentissimo e ripristinava l’equilibrio.

Ma i draghi creati dalla Toei Animation erano tutt’altro che draghi e perlopiù erano davvero molto brutti.

Si salva solo un po’ Yi Xing Llong, ma avrei preferito per lui una fattezza più lucertiforme, magari, ecco, munito anche di coda.

Anche lui si salva, ma peccato sia comparso solo per poco.
Ed ecco arrivati alla fine di questo mio elenco sulle 6 cose (QUASI) belle di Dragon Ball GT. Cosa ne pensate? Siete della stessa idea? Volete propormi un'altra cosa (quasi) bella da aggiungere? Oppure spaliamo cacca insieme su Dragon Ball GT, ché non è mai male come idea? XD
Fatemelo sapere attraverso i commenti!

Mi raccomando, condividete l'articolo sui social e iscrivetevi al mio canale youtube e alla mailing list per restare sempre aggiornati circa i contenuti che vi propongo volta per volta!

E prima di salutarvi, vi lascio una mia vignetta umoristica a tema: il super saiyan 4 sarà anche figo, ma mi sa che le ragazze non siano dello stesso parere...XD

Clicca sulla vignetta per ingrandirla
------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Se ti è piaciuto questo articolo, fammelo sapere votandolo qui sotto! :)
Se hai voglia di leggere qualche altro mio scritto, ecco per te due opzioni consigliate:
Il Fenomeno del Fumetto Japstyle
Jaco - The Galactic patrolman - Videorecensione